Come funzionano i sensori di movimento nel sistema Smart Home

Smart Home è un sistema per il controllo di molti processi che si svolgono in una stanza. Controllo automatizzato di illuminazione, riscaldamento, irrigazione, apertura e chiusura di cancelli, barriere, porte – sono solo alcuni dei processi supportati dal sistema. La casa è controllata automaticamente dai parametri precedentemente impostati o a distanza tramite un telefono cellulare o un telecomando.

Sensori speciali sono installati all’interno e all’esterno per garantire il funzionamento della Smart Home. Essi informano il controllore degli eventi che si verificano. Dopo aver analizzato i dati ricevuti, il sistema reagisce nel modo giusto. In particolare, in caso di minima violazione della sicurezza antincendio viene attivato un allarme antincendio a prova di guasto.

A cosa servono i sensori di movimento?

I sensori di movimento sono una parte obbligatoria del sistema Smart Home. Sono necessari per l’accensione e lo spegnimento delle luci, sono spesso utilizzati nei sistemi di sicurezza e protezione, e sono anche necessari per il funzionamento ben coordinato e intelligente di altri sistemi Smart Home.

In caso di sicurezza, i sensori rilevano il movimento di persone non autorizzate e trasmettono un segnale al controllore che controlla la telecamera di sicurezza. La telecamera viene inviata al luogo da cui è stato ricevuto il segnale, e il proprietario di casa o la guardia di sicurezza viene avvisato di un disturbo.

Il controllo dell’illuminazione con sensori di movimento consente di risparmiare fino al 45% sui costi energetici. L’illuminazione si attiva solo quando le persone sono nella stanza. Tale illuminazione è molto comoda anche per verande, corridoi, scale, ingressi frontali, ingressi e altre aree della proprietà dove è scomodo tenere le luci accese e spente. Poiché queste aree non richiedono un’illuminazione costante, l’illuminazione automatica è l’opzione migliore.

I sensori di movimento posizionati in modo intelligente permettono alla luce di illuminarsi solo dove una persona si sta muovendo. Quando il sistema non rileva la presenza di una persona, la luce si spegne automaticamente. Le funzioni aggiuntive consentono inoltre di impostare un certo periodo di tempo dopo il quale la luce dovrebbe spegnersi.

Uno speciale sensore di luce è integrato nei sensori di movimento. Se la luce naturale supera la soglia di luminanza preimpostata nel sensore, la luce non si accende.

I sensori di movimento consumano pochissima elettricità – da 0,5 W a 1 W. Possono quindi essere collegati tutto l’anno. Allo stesso tempo, il risparmio energetico è impressionante.

Principio di funzionamento dei rilevatori di movimento

I sensori di movimento possono essere di diversi tipi. Le più comuni utilizzate nella Smart House reagiscono al calore irradiato da una persona. In condizioni di infrarossi, questo calore diventa visibile ai sensori.

Un tale sistema non è efficace in tutti i casi. Gli specialisti utilizzano ulteriori mezzi di rilevamento del movimento se la casa ha un pavimento caldo o se ci sono animali domestici. Nel primo caso, i sensori convenzionali non saranno in grado di distinguere tra il calore umano e il calore del pavimento irradiato. Il secondo comprenderà l’illuminazione per cani e gatti.

I sensori di movimento funzioneranno in uno spazio strettamente limitato. Specialisti esperti li sistemeranno in modo da coprire il più possibile l’area sotto controllo.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enter Captcha Here : *

Reload Image